Milano Fashion Week Calendar

89

Milano Fashion Week Autunno-Inverno 2021-2022, il Calendario

Milano Fashion Week Calendar

La Milano Fashion Week Women’s Collection Autunno-Inverno 2021-2022, in programma dal 23 febbraio al 1° marzo, prevede 68 sfilate, 65 presentazioni e presentazioni su appuntamento e 7 eventi per un totale di 140 appuntamenti in calendario.

Saranno presenti per la prima volta nel calendario sfilate Brunello Cucinelli, Alessandro dell’Acqua x Elena Mirò; Del Core; We are Made in Itay (Black Lives Matter in Italian Fashion- Collective); Onitsuka Tiger; Fabio Quaranta; Pierre-Louis Mascia; Maxivive; Dima Leu; Münn; Budapest Select; Alessandro Vigilante; Giuseppe Buccinnà e CHB.

Presenti per la prima volta nel calendario presentazioni i brand Moorer; Gonçalo Peixoto; Alabama Muse; Bacon; Push Button for Fila Korea; Peserico; Yatay; Canadian; OOF Wear; REVENANT RV NT; AC9; Des Phemmes e Nervi. Supportati dal Camera Moda Fashion Trust i brand ACT N°1 Marco Rambaldi.

Quest’edizione della Milano Fashion Week, realizzata in collaborazione con Confartigianato Imprese e con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e di ICE-Agenzia, si concentra sui pillar di Camera Nazionale della Moda Italiana, attraverso progetti specifici di grande rilevanza. Inclusione, diversità, formazione, sostenibilità, narrazione, digitalizzazione e sostegno ai giovani talenti, sono rappresentati nella settimana della moda attraverso iniziative ad hoc.

In primo luogo, la settimana della moda, si aprirà con un omaggio a Beppe Modenese, Presidente onorario di Camera Nazionale della Moda Italiana, scomparso il 21 novembre 2020. Il video-omaggio è stato curato e diretto da Beniamino Barrese, regista del documentario “La scomparsa di mia madre” presentato al Sundance Film Festival e candidato agli European Film Awards 2019. La produzione è curata da The Blink Fish.

A seguire l’evento digitale “WE ARE MADE IN ITALY – The Fab Five Bridge Builders”, sviluppato dal gruppo di lavoro di Camera Nazionale della Moda Italiana “Black Lives Matter in Italian Fashion”. Il progetto curato da Stella Jean, Edward Buchanan, Michelle Francine Ngonmo e CNMI è focalizzato a celebrare i valori dell’inclusione e della multiculturalità e ha l’obiettivo di mettere in risalto il talento di cinque POC (people of color) talents (Joy ljeoma Meribe – JOY MERIBE; Karim Daoudi – KARIM DAOUDI; Claudia Gisèle Ntsama – GISÈLE CLAUDIA NTSAMA; Fabiola Manirakiza – FRIDA-KIZA; Pape Mocodou Fall alias Mokodu – MOKODU), che avranno a disposizione, per le loro performance creative, la piattaforma digitale e una straordinaria visibilità .

L’impegno di CNMI al sostegno dei talenti emergenti si riafferma attraverso diverse iniziative, tra cui il rinnovo della collaborazione tra CNMI e Rinascente, inaugurata lo scorso settembre, a sostegno dei giovani brand del made in Italy. Nello storico Store di Piazza Duomo, a Milano, sarà allestito un pop-up store per offrire un supporto reale e commerciale, oltre che mediatico, ad alcuni dei nomi più promettenti del panorama della moda nazionale, tra cui Marco Rambaldi; Fantabody; Vitelli; Gentile Catone; Themoirè; Drome; Simona Marziali – Mrz; Melampo; Sara Battaglia; Giannico e Greta Boldini.

Anche per questa edizione, l’evento si potrà seguire su milanofashionweek.cameramoda.it, la piattaforma di CNMI che continua a rendere fruibili i contenuti della Fashion Week in maniera digitale. Saranno trasmesse le sfilate e le presentazioni dei Brand, oltre a diverse stanze tematiche, dedicate ai vari progetti.

Il primo, Designer for The Planet, alla sua seconda stagione, accoglie sei brand emergenti del Made in Italy (Gentile Catone; Gin Salemò; Froy;Traffico; Iindaco; Dassùyamoroso), impegnati sul tema della sostenibilità.

Ritorna anche Budapest Select. Grazie alla collaborazione tra CNMI e Hungarian Fashion & Design Agency, per la quinta volta, 7 brand ungheresi parteciperanno alla Milano Fashion Week, con una sfilata digitale, che verrà trasmessa il 26 febbraio alle 11:00 nel calendario del Live-Stream. Avranno la possibilità di mostrare i loro look in passerella i brand Abodi, Cukovy, Elysian, Kata Szegedi, MERO, THEFOUR, ZIA budapest. Questi saranno inoltre presenti nella stanza Budapest Select della sezione Emerging Designer Hub della piattaforma, insieme anche ai brand NINI e ALMA.

Un’altra novità sarà la stanza dedicata alla valorizzazione delle eccellenze formative italiane, protagonista di quest’edizione è la scuola fiorentina Polimoda, con cui CNMI ha siglato un accordo di collaborazione istituzionale. La prestigiosa scuola presenterà un Fashion Movie ambientato a Firenze dal titolo Human Poetics. Un percorso creativo e uno sguardo contemporaneo verso un nuovo Rinascimento, che vede protagonisti 20 giovani fashion designer in altrettante suggestive location. In scena la diversità, l’inquietudine e le emozioni di questa nuova generazione di creativi della moda, in una delle città più belle al mondo che si identifica come luogo della Rinascita.

Sulla piattaforma di CNMI verrà inoltre valorizzata la narrazione, attraverso un progetto che per la prima volta coinvolge l’artigianato italiano, con una stanza dedicata. Questa iniziativa, curata da Sara Sozzani Maino, Deputy Editor in Chief Vogue Italia & Head of Vogue Talents ed International Brand Ambassador Camera Nazionale della Moda Italiana, è realizzata in collaborazione con Confartigianato Imprese, e vede protagonista il talento di 5 artigiani: Duccio Mazzanti (Mazzanti Piume  since 1935 -Firenze-), Alberto Bevilacqua (tessuti artigianali  since 1875 -Venezia-), Vivian Saskia Wittmer (scarpe su misura -Firenze-), Marina Rizzini (Bice&Berta maglieria su misura since 1992 -Bergamo-) e Anna Tosi – (Pagliani e Brausser fiori in tessuto e modisteria since 1946 –Verona). Professionisti virtuosi che si presenteranno attraverso delle video interviste: Un modo per riscoprire un’eccellenza tutta italiana, che ha solide basi nella tradizione e nella cultura del nostro Paese. Il progetto si è avvalso inoltre della collaborazione della Fondazione Cologni dei Mestieri D’Arte che da sempre si impegna a salvare le attività artigianali d’eccellenza dalla minaccia di scomparsa.

Anche in questa edizione, la piattaforma digitale ospiterà una sezione dedicata agli Showroom virtuali: multi brand o monomarca. Inoltre, a testimonianza dell’importanza per CNMI di coinvolgere sempre più i buyer nelle attività a supporto dei giovani designer e, considerata l’impossibilità per molti di essere fisicamente presenti a Milano durante la fashion week, saranno organizzati degli incontri virtuali tra i designer e una selezione di operatori provenienti da diverse aree geografiche.

Gli appuntamenti della Milano Fashion Week Women’s Collection saranno amplificati in tutto il mondo, coprendo così in contemporanea tutte le time-zones, grazie ai partner internazionali: Kommersant Publishing House per la Russia; Tencent Video, per la Cina continentale (escluse Hong Kong, Macao e Taiwan) e The Asahi Shimbun, per il Giappone. Mentre, l’OOH streaming partner italiano, Urban Vision, li diffonderà attraverso maxischermi posizionati in punti strategici delle città (Milano: Piazza San Babila; Roma: Via Condotti/Largo Goldoni; New York: Times Square). Sarà inoltre possibile visualizzare i contenuti della Fashion Week in playback su Youtube grazie al video channel partner Fashion Channel.

La Fashion Week verrà inaugurata la sera del 24 febbraio alle 21:00 con il party digitale “CNMI MEETS CLUB DOMANI”, sul profilo Instagram @cameramoda. DJset e performance by Andrea Ratti & Sergio Tavelli and the queens of Club Domani. Si ringrazia il Museo del ‘900 per la location.

Credits: © Courtesy of Camera Nazionale della Moda Italiana