Borsalino: Joseph Cardo firma la nuova campagna di comunicazione

150

Gioia, Bellezza e Arte nella nuova Campagna di Comunicazione di Borsalino

Borsalino by Joseph Cardo

Borsalino presenta la collezione Primavera-Estate 2019 con un’anteprima della campagna firmata dal fotografo Joseph Cardo. Prosegue la strategia di rilancio del brand che, reinterpretando i codici estetici del proprio passato, sta costruendo una nuova idea di bellezza che porterà nel futuro un’icona di eleganza e stile con oltre 160 anni di storia.

Borsalino by Joseph Cardo

Cosa c’è di più bello che riscoprire se stessi rileggendo il proprio tempo. Cos’è un ricordo se non uno strappo nella memoria in cui rivediamo noi stessi, la nostra vita comprendendone la bellezza, che affiora dallo strappo e che si ricompone e salda nella nostra contemporaneità” racconta Giacomo Santucci, Creative Curator Borsalino, “Un gesto d’arte, lo strappo, coscienza di questa memoria, associato ad un altro gesto d’arte che colora questo universo emergente. Joseph, in una sofisticata e concettualmente acrobatica interpretazione fotografica e grafica, rende l’idea della memoria e della ‘art & craft’ fotografica come sublimazione di gioia, bellezza e arte”.

Borsalino by Joseph Cardo

É un progetto che mi ha aiutato a capire l’assenza di confini fra ogni espressione artistica, in cui vince solo una cosa: la bellezza” spiega l’autore della campagna Joseph Cardo, “Lavorare su un marchio e la sua storia attraverso il gioco delle emozioni e delle sorprese va oltre la foto, è come giocare con una grande lente d’ingrandimento che permette di aprire nuove prospettive e di andare oltre, apportare la manualità e il senso estetico necessario per rendere la fotografia un’opera comparabile alle altre arti”.

Le immagini della nuova campagna di comunicazione verranno mostrate in anteprima nelle boutique Borsalino e sui social network della Casa di Alessandria.

Stella Lucia, Zelda Smyth, (Monster Management), Sam Stratton, Igor Kapitanets (Wonderwall Management), Photographed by Joseph Cardo.

Credits: © Courtesy of Borsalino Press Office