Dior, la campagna prêt-à-porter fotografata da Patrick Demarchelier

182

Per questa campagna fotografata da Patrick Demarchelier, Maria Grazia Chiuri ha scelto la modella e artista Sasha Pivovarova, che ha aperto la sfilata di prêt-à-porter primavera-estate 2018 indossando un paio di jeans e una t-shirt con sopra stampato il titolo del saggio di Linda Nochlin “Why Have There Been No Great Women Artists?”.

Dior, la campagna prêt-à-porter fotografata da Patrick Demarchelier

Sasha Pivovarova posa davanti all’obiettivo di Patrick Demarchelier in uno studio fotografico, circondata dai suoi disegni oppure in piena creazione. Le donne da lei ritratte, con il viso spigoloso e i grandi occhi ipnotici, sono il riflesso di Sasha stessa e delle sue emozioni.

Un processo creativo che ricorda quello di Niki de Saint Phalle, la fonte d’ispirazione principale di Maria Grazia Chiuri per questa collezione.

Dior, la campagna prêt-à-porter fotografata da Patrick Demarchelier

L’estetica di questa campagna pubblicitaria ci trasporta anche in un’altra ispirazione della collezione: gli anni ‘60, con il loro spirito allo stesso tempo artistico, sfrontato e femminile.

Dior, la campagna prêt-à-porter fotografata da Patrick Demarchelier Dior, la campagna prêt-à-porter fotografata da Patrick Demarchelier Dior, la campagna prêt-à-porter fotografata da Patrick Demarchelier Dior, la campagna prêt-à-porter fotografata da Patrick Demarchelier Dior, la campagna prêt-à-porter fotografata da Patrick Demarchelier Dior, la campagna prêt-à-porter fotografata da Patrick Demarchelier Dior, la campagna prêt-à-porter fotografata da Patrick Demarchelier Dior, la campagna prêt-à-porter fotografata da Patrick Demarchelier

© Patrick Demarchelier