“Seditious Simplicity”: la campagna Prada Resort 2020

142

Non più un’immagine statica e distante: la campagna Prada Resort 2020 si integra nella vita di tutti i giorni, sovvertendo le convenzioni e abbattendo le barriere.

“Seditious Simplicity”: la campagna Prada Resort 2020

Una celebrazione del valore del quotidiano, un’espressione dello stile di vita, un momento del presente. Autenticità. La campagna Prada Resort 2020 celebra la bellezza della vita, della realtà, dell’oggi.

“Seditious Simplicity”: la campagna Prada Resort 2020

Così come la collezione Prada Resort propone una visione alternativa sul classicismo – adottando la semplicità come ribellione e ricercando lo straordinario nell’ordinario e la novità nella familiarità – anche il concetto stesso di pubblicità assume una nuova prospettiva.

Non più un’immagine statica e distante che appare sulle riviste o sullo schermo di un computer, la campagna Prada Resort 2020 si integra nella vita di tutti i giorni, sovvertendo le convenzioni e abbattendo le barriere. Debutta in modo idiosincratico, non solo sulle pagine dei giornali, ma come esperienza sensoriale, da vivere. Nelle città di Milano, Londra, Mosca, New York, Parigi, Shanghai e Tokyo – presso chioschi di fiori – bouquet profumati sono avvolti dalle immagini di campagna.

“Seditious Simplicity”: la campagna Prada Resort 2020

Luoghi quotidiani inaspettati, sconosciuti, imprevisti, pieni di bellezza, romanticismo, poesia e storie.

“Seditious Simplicity”: la campagna Prada Resort 2020

I due fotografi selezionati da Prada per immortalare la collezione sono apprezzati per le loro rappresentazioni dicotomiche – ma ugualmente potenti – delle personalità, dell’umanità.

Da un lato il newyorkese Drew Vickers, conosciuto per i suoi ritratti composti, calmi ed eleganti che mettono delicatamente in risalto la quiete e la dolcezza dei soggetti. Le fotografie diventano espressione del sentimento della collezione – un ritratto della moda – e dei modelli stessi.

“Seditious Simplicity”: la campagna Prada Resort 2020

Dall’altro lato il fotografo giapponese Keizo Kitajima, noto fin dagli anni ’70 per lo stile dinamico e reale della sua fotografia di strada.

Prada Creative Director | Miuccia Prada
Creative Director | Ferdinando Verderi
Photographers | Keizo Kitajima & Drew Vickers
Models | Freja Beha Erichsen, Sara Blomqvist, Lexi Boling, Yang Hao, Stella Jones, Xiao Wen Ju, Xara Maria, Freek Men, Vik Nahishakiye, Ashley Radjarame, Kyla Ramsay, Toni Smith, & Qun Y
Stylist | Olivier Rizzo
Set Designer | Mary Howard