Gucci: La collezione Cruise di Alessandro Michele nei Musei Capitolini a Roma

97

Presentata nei Musei Capitolini di Roma, la collezione Gucci Cruise 2020 si distingue per le idee di libertà e autodeterminazione di Alessandro Michele.

Gucci La collezione Cruise di Alessandro Michele nei Musei Capitolini a Roma.

Le idee di libertà e autodeterminazione di Alessandro Michele aleggiano nei look della collezione Gucci Cruise 2020. Le minoranze e le scelte che vengono prese sulle loro vite sono in grado di rompere le regole e le norme sociali per cambiare la storia. Frasi e numeri ricamati appaiono sul retro di un look sartoriale ispirato agli anni ’70.

My body my choice‘ è uno slogan femminista degli anni ’70 che compare anche sul retro di una maglietta gialla con il logo di CHIME FOR CHANGE, disegnato dall’artista MP5, mentre ‘22.5.78’ e ‘194’ si riferiscono alla data stabilita dalla Legge italiana per la tutela sociale della maternità e l’interruzione volontaria della gravidanza, meglio nota come Legge 194. Altri temi sono legati al luogo dello show, come gli look drappeggiati che alludono agli abiti dell’Antica Roma o decorazioni su mantelle e cappotti che richiamano il mondo ecclesiastico.

I nuovi accessori includono una tote morbida con il dettaglio Morsetto, lo stesso hardware ridisegnato in forma grafica sulle slipper Princetown. Il copricapo piumato incorona, con un effetto tridimensionale, un abito in stile anni ’30 decorato con cristalli e dettagli in seta moiré.

Il 100% delle vendite della t-shirt Chime for Change sarà devoluto a enti di beneficenza supportati da @chimeforchange.

Chime, la campagna globale di Gucci xxxxxx, inoltre sta finanziando nel 2019 una serie di organizzazioni per i diritti alla salute sessuale e familiare che includono: Semillas, un gruppo locale che si occupa di destigmatizzare e depenalizzare l’aborto in Messico attraverso una partnership con il Global Fund for Women;

Una partnership con la Ms. Foundation, fondata da Gloria Steinem, che lavora con organizzazioni di base negli Stati Uniti del Sud, per un movimento inclusivo di giustizia riproduttiva che garantisce alle donne (in particolare alle donne di colore) l’accesso a tutti i servizi riproduttivi;

Finanziamenti a favore di attivisti giovanili di tutto il mondo che hanno creato progetti di advocacy locali su argomenti quali la contraccezione, i servizi sanitari completi, la salute degli adolescenti e l’HIV / AIDS.

© Courtesy of Gucci