Ingie Paris, l’opulenza fra ampi volumi e fughe romantiche

226

Ingie Paris: La città delle luci e il suo fiume Senna che scorre come inchiostro, ispirano la collezione autunno inverno 2017-18 con contrasti di oscurità e luminosità.

Ingie Paris, la collezione autunno inverno 2017-2018 è una vivace dinamica di contrasti. Tra ampi volumi e urbana compostezza, toni metallici e sembianze naturali, la stagione è un contrasto tra luce artificiale le vaste ombre della notte.

Forme romantiche e generose mantengono la sofisticatezza dei tardi anni ’70. Capi mossi,  lunghe gonne, pieghe e maniche voluminose in trame di crêpe di seta aumentano la poeticità, e si muovono liberamente come nell’intimità di un salotto parigino.

Contemporaneamente, un minimalismo rock n’ roll dei primi anni ’80 disegna decisi contrasti con pantaloni a sigaretta, rimboccati su misura, o abiti ricamati in tulle con lustrini per immergersi negli eccessi serali della città.

I tessuti sono molto fluidi, freschi e trasparenti oppure, caldi come un sontuoso interno in tweed o in un jacquard floreale – alla rovescia – con tonalità dorate e mandarino. Ancora la luminosità prevale sui tessuti di seta come crêpe envers satin e una  seconda pelle in seta lamé  blu notte.

La gamma di colori della stagione, austera tuttavia sensuale, include lo zinco parigino, il bronzo, l’inchiostro, l’amaranto e il crema. Il blu notte ridefinisce la collezione. La luce riflette sulle trame dei tessuti lungo le righe smalto, opache, di raso e Pekin.

Sfavillanti mosche e libellule si posano su spille ricamate, mentre voluminose perle – segno distintivo di Ingie – impreziosiscono tasche con bottoni, lunghe catene sovrapposte e i gioielli della collezione: grappoli di cristalli danno forma a vere e proprie ”rose del deserto” in oro giallo pallido e bianco. Le calzature in seta e jacquard sono ugualmente impreziosite con perle e asimmetriche increspature.

Credits: © Courtesy of Twister Communications Middle East