Triennale Estate: Alessandro Michele in dialogo con Ersilia Vaudo

111

Triennale Estate: Alessandro Michele racconta il suo rapporto con lo sconosciuto e il mistero

Triennale Estate: Alessandro Michele in dialogo con Ersilia Vaudo

Nell’ambito del ciclo di incontri Pick Your Mystery, Alessandro Michele, Direttore Creativo di Gucci, dialogherà con Ersilia Vaudo, astrofisica, Chief Diversity Officer all’Agenzia Spaziale Europea (ESA), curatrice della 23ª Esposizione Internazionale di Triennale Milano, Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries.

Mercoledì 28 luglio 2021, alle ore 18.30, il secondo appuntamento di Pick Your Mystery sarà dedicato ad approfondire il pensiero e il lavoro di Alessandro Michele in relazione al tema del mistero e dello sconosciuto, al centro della 23ª Esposizione Internazionale di Triennale Milano, Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries (da maggio 2022) di cui Ersilia Vaudo, astrofisica e Chief Diversity Officer all’Agenzia Spaziale Europea (ESA), sarà la curatrice. Tra i temi trattati da Alessandro Michele ed Ersilia Vaudo: il rapporto con lo sconosciuto nel momento della creazione, i misteri che si vorrebbero indagare o che si preferisce restino tali, il sacro, la diversity, la fragilità, il superare la propria comfort zone (sia fisica sia spirituale), la sostenibilità, l’interdisciplinarietà.

Pick your Mystery fa parte di un percorso propedeutico all’Esposizione Internazionale di Triennale con l’obiettivo di aprire un dialogo transdisciplinare attraverso l’invito a rappresentanti del mondo della moda, della fotografia, della storia e studiosi di Dante a parlare di cosa sia il mistero in riferimento al loro ambito di ricerca.

Questo appuntamento rientra nel palinsesto di Triennale Estate, un progetto rivolto a tutta la città per tornare a vivere insieme la cultura. L’obiettivo di Triennale Estate è dare voce a diversi temi: dal design all’architettura, dalla rigenerazione urbana alla fotografia al teatro e alle performing arts, con una particolare attenzione a tematiche quali sostenibilità, green, diversity, dialogo intergenerazionale, valorizzazione delle figure femminili nell’arte contemporanea e con il contributo di discipline come la storia e la filosofia quali ulteriori chiavi di lettura per interpretare il contemporaneo.

I Partner Istituzionali Eni e Lavazza e l’Institutional Media Partner Clear Channel sostengono Triennale Milano. Il Main partner Intesa Sanpaolo e il Partner Lumina sostengono Triennale Milano per il progetto Triennale Estate.

Triennale Estate: Alessandro Michele in dialogo con Ersilia Vaudo

Alessandro Michele

Alessandro Michele nasce a Roma il 25 novembre 1972. Dopo gli studi all’Accademia di Costume e Moda, lavora per il marchio di maglieria Les Copains. Passa poi a Fendi, dove, alla fine degli anni novanta, sotto la guida di Karl Lagerfeld e Silvia Venturini Fendi, contribuisce al grande successo del brand nel campo della pelletteria. Nel 2002 viene scelto da Tom Ford per disegnare le borse di Gucci. Da quel momento lavora ininterrottamente per l’azienda, diventando nel 2011 Associate Designer di Frida Giannini e nel 2014 Direttore Creativo di Richard Ginori. Il 21 gennaio 2015 viene nominato Direttore Creativo di Gucci.

Ersilia Vaudo

Ersilia Vaudo si è laureata in Astrofisica. Nel 2020 ha ottenuto l’Executive Certificate dalla John F. Kennedy School of Government at Harvard Kennedy School. Dal 1991 lavora all’Agenzia Spaziale Europea dove è attualmente ESA Chief Diversity Officer e Special Advisor on Strategic Evolution a Parigi. Nel dicembre 2020 le è stato assegnato il ruolo di Curatrice della 23ª Esposizione Internazionale di Triennale Milano dal titolo Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries.

Durante la sua carriera trentennale, tra Parigi e gli USA, ha ricoperto vari ruoli soprattutto in ambito di strategia. È stata Segretario Esecutivo del Gruppo consultivo scientifico-tecnologico della missione ExoMars. Tra il 2002 e il 2006 ha lavorato all’ufficio dell’ESA di Washington DC, curando in particolare le relazioni con la NASA. È stata membro del Board of Directors di Women in Aerospace US. Nel 2020 ha ottenuto per l’ESA il prestigioso premio Excellence Diversity Award dell’International Astronautical Federation per il settore spaziale. Nell’ottobre 2020 ha ricevuto il Premio Internazionale Tecnovisionarie 2020, Premio Speciale Europa, dall’Associazione Women&Technologies. Sempre nello stesso anno ha fatto parte della Task Force Donne per un Nuovo Rinascimento, istituita dalla Ministra delle Pari Opportunità e della Famiglia, dove ha contribuito in particolare alla formulazione delle proposte relative al tema Ricerca, STEM e formazione delle competenze. Fa parte della lista #100esperte, progetto per valorizzare l’expertise femminile della Fondazione Bracco per la voce “Scienza”.

Ersilia Vaudo è co-fondatrice e Presidente dell’associazione Il Cielo itinerante che promuovere l’alfabetizzazione STEM tra i bambini in situazioni di disagio sociale portando la scienza e un telescopio in zone ad alta povertà educativa. È membro dell’Advisor Board del Women’s Forum G20 Italy 2021 e dell’iniziativa Scale-Up Europe, lanciata nel 2020 dal Presidente Francese Emmanuel Macron. È co-chair delle raccomandazioni di Scale-Up Europe sul Futuro del Lavoro per rilanciare l’ecosistema Tech in Europa. Ha partecipato in veste di speaker a vari TEDx Talk in Europa e ha scritto numerosi articoli per il grande pubblico su scienza e spazio convinta della forza ispiratrice della scienza sulle giovani generazioni.

Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries

Dal 20 maggio al 20 novembre 2022 Triennale Milano presenta la 23ª Esposizione Internazionale, dal titolo Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries, che riprende l’importante riflessione sviluppata dalla 22ª edizione Broken Nature: Design Takes on Human Survival.

I misteri e l’ignoto saranno al centro della manifestazione. Il tema è stato individuato attraverso un dialogo che ha coinvolto, attraverso due simposi, istituzioni ed esponenti del mondo della cultura e della scienza.

La 23ª Esposizione Internazionale è concepita come uno spazio di dibattito e confronto aperto e plurale, in cui convergono discipline, esperienze, culture e prospettive differenti. Il tempo presente, con i suoi cambiamenti tecnologici, biologici e climatici, ha messo l’umanità dinanzi a un mondo diverso. È emerso chiaramente che la realtà è fatta di misteri: non solo l’universo più lontano, il fondo degli oceani o l’origine della coscienza, ma anche porzioni di mondo più vicine, come i corpi, le città, le foreste attorno alle città. Deviando lo sguardo dalle certezze antropocentriche e attraverso uno scambio tra le arti e le scienze, Unknown Uknowns porterà i visitatori a confrontarsi con l’emozione del cercare, del sorprendersi, del sentirsi fragili davanti alla vastità dei misteri, non per dominarli o annullarli, ma per imparare a coabitare con essi.

In linea con la tradizione delle Esposizioni Internazionali, Unknown Unknowns comprenderà una mostra tematica e una serie di Partecipazioni Internazionali, sollecitate sotto l’egida del Bureau International des Expositions attraverso canali governativi ufficiali.

La curatela del progetto è stata affidata a Ersilia Vaudo, astrofisica e Chief Diversity Officer all’Agenzia Spaziale Europea (ESA) mentre il progetto di allestimento sarà sviluppato da Francis Kéré, fondatore di Kéré Architecture. Ersilia Vaudo è stata scelta come figura in grado di rappresentare la congiunzione tra le discipline e per la capacità di introdurre una narrazione che ampli i punti di vista e gli approcci critici. Francis Kéré con il suo studio opera tra utopia e pragmatismo, creando architetture caratterizzate da una grande sperimentazione sui materiali, dal forte impatto simbolico, in cui l’immaginazione è alimentata da un approccio al progetto influenzato dall’afro-futurismo.

La struttura corale del progetto espositivo si sviluppa con il supporto di un Advisory Board, che è composto da: Hervé Chandès, Direttore generale di Fondation Cartier pour l’art contemporain, Parigi; Emanuele Coccia, filosofo e professore all’École des Hautes Études en Sciences Sociales, Parigi; Joseph Grima, curatore, architetto e autore; Sarah Ichioka, urbanista, curatrice e autrice; Mariana Siracusa, designer e ricercatrice; Weng Ling, curatrice e fondatrice di Arts Innovation. Verrà inoltre sviluppata una serie di progetti speciali affidata ad alcuni ospiti d’onore: Giovanni Agosti, storico dell’arte dell’Università Statale di Milano; Francesco Bianconi, musicista e scrittore; Romeo Castellucci, artista e Grand Invité di Triennale per il quadriennio 2021-2024; Ingrid Paoletti, docente del Politecnico di Milano.

La 23ª Esposizione Internazionale è organizzata da Triennale Milano sotto l’egida del Bureau International des Expositions – che il 1° dicembre 2020 ha ufficialmente riconosciuto la manifestazione –, promossa in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con il supporto dei soci istituzionali della Fondazione La Triennale di Milano: Ministero della Cultura, Regione Lombardia, Comune di Milano, Camera di Commercio Metropolitana di Milano, Monza, Brianza e Lodi.

Triennale Estate
Pick your Mystery

28 luglio 2021, ore 18.30
Alessandro Michele in dialogo con Ersilia Vaudo

Cover: Alessandro Michele ® Valentina Sommariva @valentinasommariva

Credits: © Courtesy of Elettra Pr