Al via la prima edizione della Roma Jewelry Week

49

Dall’11 al 17 ottobre si terrà la prima edizione della Roma Jewelry Week, evento internazionale nato per valorizzare la cultura del gioiello contemporaneo e d’artista e delle realtà orafe. Oltre 130 i designer presenti.

Al via la prima edizione della Roma Jewelry Week
Francesco Ridolfi, anello, “La città nel cielo”, argento, bronzo, oro giallo, perla australiana

Roma Jewelry Week apre la sua prima edizione al pubblico dall’11 al 17 ottobre 2021. L’evento internazionale valorizza e diffonde la cultura del gioiello contemporaneo, d’autore, d’artista e delle realtà orafe storiche e ha il patrocinio del I Municipio di Roma, della Camera di Commercio Italo-americana a New York ed è promosso dall’associazione Incinque Open Art Monti.  Oltre 130 i designer internazionali che esporranno le loro creazioni.

La manifestazione RJW è stata fondata dall’architetto Monica Cecchini, ideatrice e direttore del progetto. La selezione delle realtà coinvolte si avvale della curatela oltre che dell’architetto Cecchini, dell’artista orafo Emanuele Leonardi e della storica e critica del gioiello Bianca Cappello, il giornalista e scrittore Jonathan Giustini animerà uno degli incontri in calendario. Il progetto di marketing e comunicazione è affidato alla consulente Eugenia Gadaleta. Laura Astrologo Porché jewelry journalist di Celebre Magazine, Monaco Woman e Rinascimento Magazine ha sostenuto e diffuso l’iniziativa tramite la sua pagina IG @journaldesbijoux.

L’evento RJW è realizzato anche grazie al supporto degli sponsor Montanelli Restauri S.r.l.,  M.O.S.T. CND S.R.L. monitoring & structural testings e HomeRo studio.

Roma Jewelry Week è un evento che promuove le eccellenze nel mondo del gioiello con una forte vocazione all’internazionalità. E dunque un grande onore avere il patrocinio della Camera di Commercio Italo-americana a New York. Il presidente Alberto Milani, che in passato ha ricoperto ruoli di primo piano nel mondo del gioiello luxury per brand quali Bulgari e Buccellati, assegnerà un premio al designer più meritevole. La creazione vincitrice sarà protagonista di un progetto speciale e da Roma approderà sulla nuova piattaforma americana di gioielli Jedora.com.

Sono molte le realtà coinvolte protagoniste di un ricco palinsesto. La RJW ad oggi vanta la partecipazione dell’Università e Nobil Collegio degli Orefici, Gioiellieri, Argentieri dell’Alma Città di Roma e del Console Camerlengo dell’Università e Storico di Arte Orafa Aldo Vitali. Tra le diverse associazioni ci sono AGC associazione gioiello contemporaneo che curerà una mostra collettiva di autori orafi del gioiello contemporaneo presso Alternatives Gallery, tra loro anche le creazioni di Alba Polenghi Lisca recentemente scomparsa. Apre la settimana la performance dell’artista orafo Diego Ruffolo che insieme al percussionista Giovanni Imparato presenterà “un’Ora fa”. Il saluto di una bottega con “ tesi orafa” in un rito afro-cubano. re/ENCHANTING mette in scena i suoi «souvenir urbani», gioielli d’arte in materiali preziosi e semipreziosi, ispirati a un luogo urbano nei prestigiosi bookshop di Zetema Progetto Cultura ai Mercati Traianei e all’Ara Pacis. La Galleria Incinque Open Art Monti, in via della Madonna dei Monti, ospiterà la collettiva dei seguenti artisti: Atto di NiKolly Goncalves, Gaia Descovich, ARTISTICALMENTE di Emanuele Leonardi, ARTE & BELLEZZA di Dragana Mircetic, Raimondo Oliviero, STKREO Jewels & Vu Elle Jewels e Celia Mastorchio Fabbri con i collage dedicati alla gioielleria. Collettive di artisti orafi selezionati dal progetto di Officine di Talenti Preziosi “neo Scuola Orafa Romana” a cura di Claudio Franchi esporranno nella boutique Xandrine in Via Margutta e in botteghe in centro città di Franchi Argentieri, Cristiana Perali, Negri Gioielli, Fratelli Petochi e Rose’s Jewellery. Le Sibille apriranno le porte del loro atelier in Via Muzio Clementi, con un evento dedicato all’antica tecnica del micromosaico minuto romano, che caratterizza la linea e il concept dei loro gioielli e saranno in mostra opere dell’artista Edoardo Servadio, un progetto sul decoro urbano legato ai Rioni e quartieri di Roma. Mappe cartacee e virtuali saranno a disposizione dei visitatori per conoscere tutti i luoghi da visitare. Cuore pulsante dell’evento saranno i tour di visite guidate, l’intento della RJW è, infatti, far scoprire la forte relazione tra la storia della città, l’antica arte orafa e le innovazioni del gioiello contemporaneo. I percorsi saranno otto, che coinvolgeranno undici Rioni e circa trenta realtà orafe. Durante l’evento saranno organizzate visite nei siti esclusivi e presso tutte le realtà coinvolte che sono, oltre quelle citate: Alberto Ercoli, Anna Retico, Argentia Jewels di Roberta Roselli, Arte Libera Tutti di Francesca Zaratti, Claudia Chianese, Fabiano Trionfi, Francesca Petroni EXATI, Galleria Continua a cura di Cecilia Pecorelli, Glauco Cambi, Maria Diana, Maria Raissa Risivi /Risivi Lab, MP GIOIELLI di Marcello Pezzatini, MyriamB di Myriam Bottazzi, Percossi Papi, Risivi gioielli, EPIFANIO. A Spazio Monti saranno esposti i Bling Bling di Alessandro Arrigo e i collage di Celia Mastorchio Fabbri.

Al via la prima edizione della Roma Jewelry Week
DIEVA by Ieva Dumbliauskaite, anello, “Dieva Ring”, oro rosa 18K, diamanti taglio brillante

Le visite saranno condotte da guide turistiche di AGTAR (Associazione Guide Turistiche Abilitate Roma), la maggiore associazione di guide ufficiali di Roma e del Lazio, che ha tra gli obiettivi valorizzare il patrimonio culturale e artistico, gli itinerari meno noti e le eccellenze del made in Italy, e coordinate da Alessandra De Tata, anche lei guida.

Galleria Continua di Maurizio Rigillo, Lorenzo Fiaschi e Mario Cristiani, esporrà un lavoro di Loris Cecchini, a cura di Cecilia Pecorelli.

L’artista Corrado Veneziano sarà protagonista della mostra “Stelle. Nove gioielli per Dante Alighieri” a cura di Raffaella Salato presso lo Spazio Veneziano. Una giornata di Studi per approfondire il tema del gioiello romano, “Gioie di Roma”, si terrà presso l’Istituto Centrale del Patrimonio Immateriale a cura della dottoressa Lucia Ajello e promossa da OADI, l’Osservatorio per le Arti Decorative in Italia.

Tra le scuole presenti anche IED Roma e la scuola di formazione artistica di livello universitario per la moda, il design e la fotografia Accademia Italiana, con Open Day e workshop. Presso la Casa Internazionale delle Donne, dal 12 al 16 ottobre, sarà esposta la mostra di Textile Art curata da Bianca Cappello con le creazioni di una delle più importanti artiste italiane del gioiello scultura in maglia Luisa de Santi.

Durante la settimana ci sarà la presentazione del libro Gioielli di Vetro dalla Preistoria al III Millennio, di Bianca Cappello e Augusto Panini Edito da Antiga Editore.

Per la Roma Jewelry Week, la startup di comunicazione digitale CULTT raccoglierà tutti gli esercizi partecipanti in un’unica infrastruttura digitale, mettendo nel palmo dei visitatori le chiavi per innescare experience, percorsi e narrazioni performative per perdersi nell’universo del gioiello fra lusso e artigianato.

Al via la prima edizione della Roma Jewelry Week
Rossella Ugolini, ciondolo, : “Propagarsi”, quarzo tormalinato naturale, argento sterling, oro giallo 9k, Seta

Protagonisti sono i jewelry designer e l’eccellenza degli orafi sia italiani che internazionali, atelier del gioiello, gallerie, accademie e associazioni con sede a Roma. Una settimana romana all’insegna della cultura e della bellezza animata da mostre, presentazioni, workshop, premiazioni e talk per far vivere e rivivere la Capitale grazie a un progetto inedito per la città, dove inclusione, connessione e gioia sono le parole chiave.

 “Abbiamo ricevuto un grande e positivo riscontro da parte di artigiani orafi e artisti internazionali, istituzioni e stampa per la prima edizione della Roma Jewelry Week. Siamo davvero molto felici che il progetto sia stato accolto con calorosa partecipazione. Un evento che a Roma era atteso da molti, per rilanciare e valorizzare il gioiello contemporaneo, con la voglia di guardare al futuro senza perdere di vista le antiche radici dalle quali nasce l’arte orafa. Per questo Roma, custode dell’enorme patrimonio artistico, culturale e architettonico apre le sue porte a quest’attesissimo evento di respiro internazionale”. Così afferma il direttore Monica Cecchini.

Molte le candidature arrivate in poche settimane per partecipare al progetto, segno che gli autori orafi e i designer del gioiello hanno voglia di ripartire e mostrare al mondo il meglio di questo settore.

Soprattutto in questo periodo storico così complesso, la città si deve riappropriare degli spazi deputati all’arte, al design e all’artigianato, e deve tornare ad attrarre non solo per le sue magnifiche vestigia storiche ma anche per l’immenso heritage anche nel campo del gioiello artistico. Dare vita a un evento così importante per la città di Roma è una grande sfida e una grande responsabilità, che oggi assume nuovi valori e un rinnovato slancio creativo.

La Roma Jewelry Week avrà come evento di punta il Premio Incinque Jewels indetto dall’associazione Incinque Open Art Monti. Il contest che intende promuovere la cultura del Gioiello Contemporaneo sul territorio di Roma e si svolgerà dal 15 al 17 ottobre per la prima volta nel sito archeologico Auditorium di Mecenate risalente al 30 a.C. In questa sede saranno esposti al pubblico 58 gioielli d’autore.

Un contest fotografico sarà lanciato durante l’evento. L’autore della foto migliore si aggiudicherà un gioiello firmato Marco Mormile, artista selezionato per il Premio Incinque Jewels 2021.

Un premio speciale sarà assegnato dalla jewelry blogger @missgio.

Le targhe di premiazione, sono state realizzate dall’artigiano Stefano Antonelli, con il supporto dello sponsor dell’Ass.Cult. Arte e Mestieri Rione de Monti.

Il progetto artistico AUSGANG24 che è aperto a condivisioni tra concettualità attraverso l’arte, la cultura e le persone, darà il proprio supporto mediatico alla RJW. Tra i media partner anche Arte Morbida Magazine e Ufashon.

La presentazione del progetto e del programma RJW avrà luogo il 9 ottobre alle 11:00 a Palazzo Merulana.

NOMI PARTECIPANTI PREMIO INCINQUE JEWELS:

Amenirdis di Sabina Paganelli, Argentia Jewels di Roberta Roselli, Asimi di Anna Butcher, Glauco Cambi, Simone Carsetti, Virginia Checcacci e Cristina Innocenti, Simone Cipolla, Elisa Cosaro, daniela de marchi, Dieva Fine Jewelry di Ieva Dumbliauskaite, Ellence di Elle di Muro, Epifanio, Chiara Fenicia, Roberto Fenzl, Daniela Ferrero, Formedarte di Rosamaria Venetucci, Angela Gentile, Gioielli dalla Terra di Elisabetta Donadio, Joya Blossom Bijoux di Cinzia Bennici e Silvia Socci, Vladyslav Kadko, Salome Kobulashvili, Labrys Gioielli di Livia d’Agostino, Les Mascarones di Inga Macaron, Lilis di Matija Prša, Lokta Art di Vasiliki Merianou, Francesca Luciani, Maria Patrizia Marra, Marvitae di Maria del Rocio Ortega Navas, Davide Maule, Gina Michelle Melosi, Gianni Misto, Iris Mondelaers, Marco Mormile, Viktoria Munzker, Ornella Pandolfi, Peseli Jewels di Marianna Marolla, Maria Gaia Piccini, Andreea Popescu, Rasma Puspure, Maria Ines Reynoso, Francesco Ridolfi, Marco Sacchi, Liana Scarano, Sognando lo Scirocco di Anna Paparella,  Fabiano Trionfi per Ritrovarti, Rossella Ugolini, Pilar Viedma Gil de Vergara, Laura Visentin, Zilfi Handmade di Pati Kakhniashvili.

Giovani designer IED Roma e Accademia Italiana:

Alessio Bartelloni, Claudia Civitarese, Annachiara Dima, Giulia Gastaldi, Claudia Gobbi, Marta Guerra, Danil Neskromniy, Alice Pietrantoni, Junye Wu.

NOMI RJW:

Alberto Ercoli, Alternatives Gallery e AGC, Anna Retico, Argentia Jewels di Roberta Roselli, Arte Libera Tutti di Francesca Zaratti, Claudia Chianese, Claudio Franchi di Franchi Argentieri, Cristiana Perali, Fabiano Trionfi, Francesca Petroni EXATI, Aldo Vitali, Riccardo Alfonsi, Simona Kemenater, Fabio Cappelli, I Fontana Gioielli Roma, fontanagioielli Nepi, Fratelli Petochi, Giulia Iosco, Galleria Continua, Galleria Incinque Open Art Monti, Glauco Cambi, Le Sibille, Maria Diana, Maria Raissa Risivi /Risivi Lab, MP GIOIELLI di Marcello Pezzatini, MyriamB di Myriam Bottazzi, Negri Gioielli, Francesca Gabrielli, Forlenza, Flavia Diamanti, OTP, Percossi Papi, re/ENCHANTING, Risivi gioielli, Epifanio, Rose’s Jewellery, Balistreri Gioielli d’Arte, Rosa Piellucci, Daniele Carradori, Vittoria Notarbartolo, Spazio Monti, Nobil Collegio degli Orefici di Sant’Eligio, laboratorio #2 di E. Lorraine, FormespazioRoma di Sonia M. Stuppia.

NOMI ARTISTI CHE ESPONGONO IN COLLETTIVA PRESSO GALLERIA INCINQUE OPEN ART MONTI:

Atto di NiKolly Goncalves, Gaia Descovich, Artisticalmente di Emanuele Leonardi, Arte & Bellezza di Dragana Mircetic, Raimondo Oliviero, Stkreo Jewels, Vu Elle Jewels e Celia Mastorchio Fabbri con i collage dedicati alla gioielleria.

NOMI OTP e neo Scuola Orafa Romana

Barbara Amici, Daniela Giorgetti Agata blu gioielli, Anna Pinzari art.jewel, Daria  Leuzinger, SilverStrass, Erica Vacchiano, Cristina Innocenti & Virginia Checcacci, Daniela Ferrero, Uomumjewels by Gloria Passidomo, Liliana Palaia, Lanzilao_Jewellery, Gioia Capolei, Marina Valli.

FRATELLI PETOCHI 1884 Autori in esposizione: Fratelli Petochi, I Fontana Gioielli Roma, Balistreri Gioielli d’Arte. NEGRI GIOIELLI Autori in esposizione: Negri Gioielli, Francesca Gabrielli, Forlenza, Flavia Diamanti. ROSE’S JEWELLERY Autori in esposizione: Rosa Piellucci, Daniele Carradori, Vittoria Notarbartolo. FRANCHI ARGENTIERI Autori in esposizione: Franchi Argentieri, Simona Kemenater, Glauco Cambi, Fabio Cappelli. CRISTIANA PERALI Arte Orafa dal 1907 Autori in esposizione: Cristiana Perali, Riccardo Alfonsi, fontanagioielli Nepi.

NOMI AGC

Corrado De Meo, Gabi Veit, Irma Podini, Liana Pattihis, Lluis Comin, Jeemin Jamie Chang Mineri Matsuura, Roberta Consalvo Sances, Sara Barbanti, Yiota Vogli. Con le opere di Alba Polenghi Lisca.

NOMI re/ENCHANTING

Cristina Serafini Sauli, Monica Ungarelli, Myriam Bottazzi, Elisabetta Duprè, Carmina Cirigliano, Pierluigi Siliotti, Simone Vera Bath, Emanuela Faitelli, Alessandra Narducci.

ROMA JEWELRY WEEK
11 – 17 Ottobre 2021

Credits: © Courtesy of Eugenia Gadaleta Ufficio Stampa