Clarks Originals anticipazioni Pitti Uomo 97

164

Clarks Originals Pitti Uomo 97: l’originalità diventa diventa creatività e rafforza l’autenticità in una collezione unica. La Desert Boot, il modello iconico del brand, compie 70 anni

Clarks Originals anticipazioni Pitti Uomo 97

In occasione di Pitti Immagine Uomo 97, Clarks Originals presenta il suo Autunno Inverno 2020-21 caratterizzato dai suoi classici più iconici: da qui nasce una collezione che unisce tradizione e innovazione, in cui la tendenza non perde di vista il DNA e l’autenticità dei modelli che hanno scritto la storia del brand.

La collezione AW 2020 si focalizza su una costruzione meticolosa, su materiali premium e su un design sostenibile. Non un semplice ritorno alle origini, ma una celebrazione delle caratteristiche principali del marchio: craft, autenticità e innovazione.

Spesso imitato, sempre e solo unico: dall’anno della sua nascita, nel 1950 da un’idea di Nathan Clark, il Desert Boot è il modello chiave del brand che, nel corso del tempo, è stato protagonista di numerose rivisitazioni senza perdere mai il suo dna e conquistandosi il titolo di prima scarpa dress casual al mondo. Ogni dettaglio è rimasto fedele all’originale: dalla lunghezza delle cuciture alla forma raffinata e riconoscibile su cui si modella ogni boot. La suola in gomma è prodotta in Sri Lanka seguendo un processo eco-sostenibile mentre il camoscio utilizzato per la tomaia proviene dalla storica conceria inglese Charles F. Stead.

Clarks Originals anticipazioni Pitti Uomo 97

Il 2020 celebra il 70mo anniversario di una scarpa che è pronta a nuove declinazioni per continuare a stupire con la classe infinita che la contraddistingue.

Altro modello iconico è il celebre Desert Trek, creato nel 1972 seguendo la forma del piede e con la caratteristica distintiva del classico emblema “trek man” e della cucitura centrale: un design unico che è rimasto inalterato – e amatissimo – da oltre 40 anni.

La collezione AW20 ripropone anche il modello basic per antonomasia dello streetwear: lanciata nel 1968, la Wallabee diventa la scarpa scelta dai “rivoluzionari” dell’epoca, dalle menti libere e dall’animo pieno di ideali: un modello amato per la sua caratteristica costruzione a mocassino, dalla linea strutturata e dalla qualità elevata grazie al camoscio e al pellame inglesi.  Da 50 anni è la scarpa preferita dai musicisti e dagli artisti di tutto il mondo, caratterizzata dalla semplicità della struttura e dal suo stile, realizzato in autentico camoscio. La sua costruzione a mocassino si basa su una suola di crepe naturale con un sottopiede imbottito a tre quarti per un comfort supremo.

© Courtesy of ddlstudio