Emporio Armani: quando l’eleganza è una questione di misura

107

Le modifiche estetiche e funzionali nel menswear definiscono la collezione Emporio Armani Autunno Inverno 2017/2018.

Gli abiti degli uomini devono durare più a lungo di quelli indossati dalle donne. L’abbigliamento maschile si può cambiare ma occorre dargli un significato accettabile, qualcosa che possa rassicurare“.

Giorgio Armani racconta la nuova collezione di Emporio Armani, volutamente lasciata senza un tema portante.

Guardate le copertine dei magazine maschili”, continua lo stilista, “sono tutte uguali e difficilmente si può capire la differenza degli abiti. L’unica cosa che ho proposto di differente è il pantalone che chiamo “del nonno”, largo e a volte corto, in grado di dare una nuova linea alle giacche“.

La sfilata è contaminata dai tagli e dai dettagli degli abiti sportivi, tema che ben caratterizza l’abbigliamento maschile che verrà.

Ho poi spinto verso il divertimento la parte serale, con giacche di velluto oppure jacquard che danno più dinamismo alla tenute formali. Lo smoking classico può essere benissimo sostituito da questi pezzi senza sembrare un cantante sul palcoscenico“, continua lo stilista.

“Resto comunque convinto che nonostante quanto si veda in passerella, gli uomini continuano a puntare sul classico e sulla sicurezza. Il resto è un argomento per addetti ai lavori. Anche per quello che riguarda le mie collezioni, tutto va dosato quando si sceglie un look da passerella. La realtà è sempre una questione di misura per me“.